Skip to content
sbiancamento dentale

Lo sbiancamento dentale è uno dei trattamenti estetici più richiesti in tutto il mondo. Infatti, avere un sorriso completo con denti bianchi rende sicuramente più attraenti, ma anche sicuri di sé e affidabili.

Il colore dei denti è dovuto alla pigmentazione dello strato esterno, detto smalto, che è influenzato da diversi fattori, come cibo, bevande, fumo.

Ci sono diverse metodologie per sbiancare i denti, come i dentifrici, l’uso di mascherine e gel, l’uso di led, eccetera, in genere suddivisi tra sbiancamento domiciliare e professionale.

 

Perché avere i denti bianchi

Avere un bel sorriso, con denti puliti, bianchi e ordinati, rappresenta un desiderio di molti.

Per schiarire i denti, ci si può sottoporre ad un trattamento di sbiancamento, al cui seguito i denti risultano meno gialli e, magari, i più bianchi possibile.

Ma perché i denti cambiano colore?

 

Cosa agisce sul colore dei denti

La nostra quotidianità ha un forte impatto sul colore dei denti. Alcuni cibi e bevande, soprattutto quelli scuri come vino rosso, caffè, thè, bevande con coloranti, more, fragole, eccetera, rilasciano delle sostanze che scuriscono gradualmente i pigmenti dei denti.

A questo bisogna anche aggiungere il vizio del fumo, che ha un forte impatto in questo senso. Infatti, la presenza di nicotina provoca un assorbimento di sostanze chimiche da parte dello smalto che viene progressivamente ingiallito.

 

Metodi di sbiancamento dentale

A seconda dei diversi casi e degli obiettivi da raggiungere, ciascun paziente può optare per tipologie differenti di sbiancamento.

Sbiancamento domiciliare

Si intende lo sbiancamento dei denti che si effettua a casa. In questi casi generalmente il costo è più contenuto, ma i tempi necessari per ottenere i risultati sono più lunghi.

Un primo metodo domiciliare può essere quello di usare dei dentifrici con azione abrasiva. In questi casi, l’unione dello spazzolamento agli agenti chimici contenuti nella sostanza permette di sbiancare i denti.

In genere i risultati sono modesti e riguardano principalmente la parte più esterna del dente.

Un’altra strada possibile è quella di usare mascherine morbide all’interno delle quali viene inserito un gel particolare, il perossido di carbammide. Questa sostanza, se usata in piccole concentrazioni e per un periodo di qualche ora al giorno, può portare ad uno sbiancamento efficace.

Per mantenere l’effetto ottenuto possono essere richieste delle nuove sedute dopo 5-7 anni.

Sbiancamento professionale

Al tipo di sbiancamento del paragrafo precedente si contrappone quello professionale, ovvero realizzato in cliniche dentistiche da parte di un igienista o un dentista.

Led

Una tecnica comunemente usata riguarda l’uso di led, cioè luce “fredda”, per un periodo di tempo di 20-30 minuti, dopo aver spalmato un gel sbiancante sui denti. In questo modo è possibile rimuovere lo strato superficiale di macchie e ritrovare il colore originale.

Faccette dentali

Un’alternativa molto efficace è quella delle faccette dentali. Esse consistono in delle mini-protesi installate sui denti che possono modificarne forma, colore e dimensione. Per ulteriori informazioni a riguardo, clicca sul seguente link.

 

Contatti

Beauty Consulting 24 collabora con le migliori cliniche Turche che eseguono tutti i tipi di sbiancamento. Contattaci se desideri ulteriori informazioni.

Torna su
Apri la Chat
Ciao,

come posso aiutarti?